Informazioni sulla telefonia mobile

L'obiettivo dell'iniziativa SaferPhone è quello di ridurre l'esposizione generale alle radiazioni non ionizzanti per persone, animali e ambiente, per mezzo di un'infrastruttura di comunicazione sostenibile e rispettosa della salute – conforme al principio di prevenzione e per analogia con la protezione già stabilita contro le radiazioni ionizzanti.

«Con una rete di telefonia mobile intelligente, i consumatori dovrebbero essere meno esposti alle radiazioni emesse dal proprio dispositivo quando utilizzano i loro smartphone.»

Michael Wüthrich. 2005-2019 Gran Consiglio del Canton Basilea Città.
2006-2019 Presidente della Commissione Ambiente, Trasporti ed Energia.

Perché l'iniziativa SaferPhone è necessaria?

Gli operatori di telefonia mobile stanno esercitando forti pressioni per un aumento del valore limite per le installazioni di telefonia mobile, il quale è in vigore da più di vent'anni. Questo valore limite è stato fissato secondo il principio di precauzione per evitare qualsiasi rischio per la salute. Oggi, un sondaggio su 7.000 persone pubblicato dallo Swiss Environmental Panel del Politecnico di Zurigo nel 2021 sul tema del 5G mostra che la maggioranza è preoccupata per gli effetti della telefonia mobile e dell'elettrosmog. Radiazioni più basse significano meno rischi, questo risultato si ottiene tecnicamente mantenendo le distanze di trasmissione più corte possibili e la penetrazione attraverso i muri più bassa possibile.

Il Consiglio federale ha recentemente introdotto un fattore di correzione che porta a un massiccio superamento reale del valore limite, mentre il valore nominale resta invariato. Per l'industria della telefonia mobile, l'ulteriore espansione della rete di telecomunicazioni può essere ottenuta a breve termine attraverso questi superamenti del valore limite, piuttosto che attraverso un'infrastruttura sostenibile basata su fibra ottica e brevi collegamenti radio. La politica dei prezzi nel settore delle telecomunicazioni incoraggia i clienti a connettersi dalle loro case attraverso la telefonia mobile, piuttosto che tramite la rete fissa. In questo modo, i fornitori stessi creano i colli di bottiglia di cui si lamentano nella telefonia mobile.

L'80% della comunicazione mobile avviene all'interno degli edifici, per lo più attraverso una connessione con un'antenna esterna. La maggior parte dei dati è utilizzata per i film in streaming.

Cosa vuole l'iniziativa?

L'iniziativa SaferPhone mira a rafforzare il principio di prevenzione e a promuovere una struttura di rete sostenibile. La costituzione stabilirebbe che le installazioni e i dispositivi devono rispettare il principio della minima esposizione possibile in termini tecnici e operativi. L'iniziativa stabilisce anche che gli edifici dovrebbero in linea di principio avere un collegamento via cavo e che i collegamenti di trasmissione radio dovrebbero essere i più corti possibile.

Le disposizioni transitorie stabiliscono che non saranno concesse licenze al di fuori delle bande di frequenza attualmente consentite fino all'entrata in vigore della legislazione di attuazione. Questo impedisce l'introduzione a breve termine delle onde millimetriche per la telefonia mobile. Inoltre, ogni ulteriore indebolimento dell'attuale livello di protezione deve essere impedito mediante modifiche delle ordinanze o altre misure (aiuti all'esecuzione).

Qual è l'impatto dell'iniziativa?

L'iniziativa mira a dare una direzione chiara allo sviluppo delle telecomunicazioni, soprattutto perché le prossime generazioni di tecnologia mobile richiedono un cambiamento di approccio. Esigendo una rete in fibra ottica performante, la copertura di aree interne con la rete fissa e l'eliminazione di radiazioni inutili attraverso le pareti degli edifici, obblighiamo i fornitori di telecomunicazioni in Svizzera ad essere innovativi e sostenibili nello sviluppo delle loro reti. Nel processo, i requisiti imposti ai fornitori hanno anche avuto l'effetto di stimolare la ricerca e lo sviluppo.

Chi c'è dietro l'iniziativa?

Il testo dell'iniziativa popolare SaferPhone è stato sviluppato con la partecipazione di persone provenienti dai settori della tecnologia, della politica - compresi i membri del Consiglio Nazionale, della medicina e del diritto. L'iniziativa è coordinata dall'associazione Frequencia.

Utilizziamo cookie e tecnologie di tracciamento in conformità con la nostra dichiarazione sulla protezione dei dati al fine di offrirti la migliore esperienza web. Alla politica sulla privacy