Un gruppo internazionale di esperti chiede urgentemente limiti più restrittivi all'OMS

Appell an den Generaldirektor der Weltgesundheitsorganisation (WHO), Tedros Adhanom Ghebreyesus

Un gruppo internazionale di esperti ha lanciato un appello al direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), il dottor Tedros Adhanom Ghebreyesus, affinché l'OMS raccomandi urgentemente limiti più restrittivi per l'esposizione umana alle radiazioni elettromagnetiche (CEM).

Gli autori di più di un migliaio di importanti pubblicazioni peer-reviewed su questo argomento chiedono all'OMS di convocare una commissione globale indipendente sulle radiazioni elettromagnetiche e la salute e raccomandare limiti di esposizione EMF biologicamente basato. Molti scienziati esperti in tutto il mondo hanno condotto ricerche che documentano significativi effetti biologici e ambientali di questi segnali elettromagnetici prodotti dall'uomo.

L'OMS ha adottato i limiti proposti dall'ICNIRP basati solo sugli effetti a breve termine (effetti termici) che non corrispondono all'attuale profilo di utilizzo a lungo termine delle tecnologie disponibili, ad esempio, stazioni radio base (RB), router wireless, smartphone, smartwatch, tablet, notebook, Bluetooth, ecc. Diversi importanti appelli, risoluzioni, studi e articoli sono stati pubblicati negli ultimi anni dalla comunità scientifica avvertendo le autorità sanitarie della necessità di ridurre i limiti di esposizione ai campi elettromagnetici a bassa e alta frequenza.

La campagna di lettere può essere firmata a sostegno: www.change.org/emf-to-who.

La lettera è disponibile in nove versioni linguistiche in formato PDF: 

German – – French – –  Italian – –  English  – – Russian – – Spanish – – Portuguese – – Hebrew– – Czech

Autore: FrequenciaFonte: www.frequencia.chLingua originale: InglesePubblicato: 19.03.2021
Autore: FrequenciaFonte: www.frequencia.chLingua originale: InglesePubblicato: 19.03.2021

Utilizziamo cookie e tecnologie di tracciamento in conformità con la nostra dichiarazione sulla protezione dei dati al fine di offrirti la migliore esperienza web. Alla politica sulla privacy